Pagine

lunedì 27 aprile 2009

I maiali dell'informazione

Chattavo con una collega che domani doveva partire per il Messico. Ha deciso di cancellare la vacanza.

Io rimango basito davanti al modo con cui i media trattano questo tipo di informazioni.

Tutti a dire quante persone sono morte in Messico in paesini rurali per l’influenza, nessuno a sottolineare che le persone contagiate, curate negli states con degli anti virali, sono regolarmente guarite.

La lezione con l’influenza aviaria e le conseguenze sulle aziende portate al fallimento da quelle notizie infondate sono state dimenticate. Adesso mi immagino le conseguenze, la gente presa dal panico non comprerà carne di maiale, oppure deciderà di chiudersi in casa per diversi mesi. I costi per l’economia li farei pagare agli editori dei giornali …

2 commenti:

stancanellidoitbetter ha detto...

Caro concittadino,
le assicuro che a Catania non avremo alcuna scena di panico.
In fondo qui da anni siamo abituati alla deliziosa bistecca di cavallo dopato o azzoppato in qualche gara sulla Catania Gela. Una puntina di maiale febbricitante non guasterà il nostro stomaco. Mal che vada un tamarindo farà passare bruciori vari.

Filippo MI ha detto...

signor sindaco la sua teoria non fa una pecca :)