Pagine

venerdì 3 settembre 2010

Hawking se Dio non esiste, chi ha creato il nulla?

Secondo lo scienziato inglese Stephen Hawking, non è stato necessario l'intervento di alcun Dio per creare l'universo.

In sintesi, lo scienziato britannico sostiene che l'universo rappresenti semplicemente una conseguenza inevitabile delle leggi della fisica. «Poiché esistono leggi come quella della gravità - sostiene il matematico nel libro di cui è coautore il fisico americano Leonard Mlodinow - l'universo può essere stato creato dal nulla».

Supponendo che non esista un essere superiore che per convenzione abbiamo deciso di chiamare Dio, vorrei chiedere ad Hawking ... come fa qualcosa a crearsi dal nulla? Non contraddice questo, proprio le leggi inviolabili della fisica?

Ma poi le leggi della fisica chi le ha create?

Si potrebbe replicare che esse siano sempre esistite. Ma questa è la risposta che normalmente gli uomini di fede danno quando si avventurano a dimostrare "scientificamente" l'esistenza di Dio: Dio è sempre esistito ... non è stato creato, proprio come le leggi inviolabili della fisica !

In pratica atei e credenti utilizzano le stesse assunzioni per pervenire a conclusioni diverse.

Aggiunge Hawking «se Dio avesse voluto creare l'universo allo scopo di creare l'uomo, non avrebbe avuto senso aggiungere tutto il resto».

Invidio ad Hawking la capacità di leggere nella mente di Dio perché a me Lui sorprende sempre ogni giorno.

Dio ha rivelato ai piccoli ciò che ha nascosto ai sapienti. Ha dato agli uomini il suo unigenito Figlio e lo ha mostrato per primo ai più poveri, ai diseredati ed alle persone più umili.

Da "sapiente" e credente, non avrei mai potuto immaginare il suo disegno se non l'avessi visto realizzato ...

Apprezzo Hawking come scienziato, ma con background simili al suo, pur essendo decisamente meno intelligente, sono arrivato alla conclusione diametralmente opposta ... Dio esiste e tutto è stato creato da Lui, comprese le "sacre" ed inviolabili leggi della fisica. Come scritto nei vangeli Lui è la via la verità e la vita.

Leggete il vangelo, io ad oggi non ho trovato una virgola fuori posto nella parola e negli insegnamenti di quell'uomo vissuto duemila anni fa e sfido chiunque a dimostrarmi il contrario.

Basta questo per dimostrare che Dio esiste? No cari amici, non basta.

Qual è allora la verità? Vi auguro possa essere il vostro cuore a rivelarvela, ma siate umili se volete davvero apprenderla.

Quello che posso dirvi è che durante i miei lunghi anni di studi di ingegneria, dove ho appreso anche le leggi della fisica, ho compreso che è più probabile avvitare una vite con un martello che dimostrare con gli strumenti della scienza e della tecnologia, l'esistenza o la non esistenza di Dio.

Non temete però, tutti conosceremo la verità ... forse dopo aver lasciato questa vita, ma allora nè io nè Hawking saremo in grado di raccontarvela ...

4 commenti:

claclawolverine ha detto...

personalmente io sono ateo quindi tendo a dare più ragione a stephen hawking, però tutta la diatriba è decisamente sterile. l'esistenza di dio è una proposizione indimostrabile per definizione... non si può dimostrare che sia vera ma neanche che sia falsa. il che la rende difficile da accettare per uno scienziato, o per chi vuole comunque basarsi sulla ragione e sulle osservazioni. certo è che il fatto che ci sia un dio creatore di tutte le cose ma che non interviene in nessun modo dopo la "creazione" è certamente possibile ma la domanda è: perchè dovrebbe essere il dio cristiano? non potrebbe essere allah? o uno degli dei greci, o magari izanagi, o un dio qualsiasi di quelli che hanno popolato la storia dell'umanità nelle varie culture? vista da questo angolo la prospettiva cambia un pò no? poi certo, si può dire che tutti gli dei sono in realtà lo stesso dio ecc. ecc., ma io sinceramente non ho mai capito perchè la gente deve sempre cercare in un'entità superiore l'origine delle cose... non potrebbero essersi originate e basta?
per tornare al post tra l'altro non è vero che tutto si sia originato dal nulla ma sappiamo che c'è stato un big bang circa 15 miliardi di anni fa che ha dato origine a ciò che possiamo osservare... cosa c'era prima non lo sappiamo ancora ma non è detto che un giorno non si scopra. solo che quando si scoprono cose del genere è singolare il comportamento delle dottrine religiose... prima si ostinano a fare ostruzionismo alle scoperte nuove (vedi galileo sulla terra che gira attorno al sole) perchè nelle scritture c'è scritta un'altra cosa. poi quando gli si dimostra che è così dicono che nelle scritture c'erano metafore ed è tutto da interpretare ma in fondo è tutto grazie a dio... anche questo paraculismo sinceramente non lo sopporto. diciamo solo che finora il numero di cose che i religiosi sostenevano e che si sono rivelate totalmente sbagliate è troppo alto perchè io possa accettare che altre cose da loro sostenute siano vere senza cercare conferme.

Il rospo dalla bocca larga ha detto...

Ma nella foto finale è lui? Ammazza che ingrato, prima si fa benedire e poi dice che Dio non esiste? Io sono un agnostico, credo nella natura, nella sua forza e mi fermo, non mi addentro, perchè come dice giustamente claclawolverine non c'è modo di dimostrare un piffero nè sull'esistenza nè sulla non esistenza... Indi di poi per cui aspetto l'ora della mia morte per sapere cosa sarà di me.

Blogger ha detto...

Agnostico con forti sfumature atee.
Non entro nel discorso, non ho i mezzi filosofici - perché di questo si tratta - per dimostrare l'indimostrabile.

Blogger

Anonimo ha detto...

E' piu' facile credere che l'universo si e' creato dal nulla e non ad una creazione con tante contradizioni, Se dovessimo credere a un dio, la creazione DELL'UOMO e' orrenda , cannibalismo, incesti , l'uomo bestia assassini, sporcaccioni e tante altre mostruosita', mentre e' piu' facile credere all'evoluzione non voluta da una divinita'
diversamente saremmo nati con la camicia , inoltre un dio che permette di nutrirci dei nostri fratelli animali e' un dio assassino malvagio, la storia di CRISTO E' una bufala basti pensare che si limito a parlare su un piccolo territorio a quattro ignoranti di quell'epoca fregandosene di tutti gli altri popoli della terra QUESTO ti dice tutto. l'esempio piu' eclatante sta nel fatto che abbiamo gli stessi attributi di tanti animali e non vedo il motivo PER CUI il cane va sotto terra e l'uomo a fianco del fantomatico dio tanto sbandierato dalla chiesa CATTOLICA MAGO PROF. SILVA