Pagine

venerdì 19 dicembre 2008

Il prezzo della verità ...

Il 19 Novembre del 2001 la giornalista catanese Maria Grazia Cutuli veniva assassinata nei pressi di Sarobi, sulla strada che da Jalalabad porta a Kabul, a circa 40 chilometri dalla capitale afghana.

Insieme a lei trovarono la morte l'inviato di El Mundo Julio Fuentes e due corrispondenti dell'agenzia Reuters, il cameraman australiano Harry Burton e il fotografo afgano Azizullah Haidari.

Per quel delitto fu condannato alla pena capitale Reza Khan, esecutore materiale del delitto, secondo l'accusa legato a "Mohamed Agha", un presunto talebano capo della zona dove avvenne il crimine.

Molte sono le ombre su questa vicenda. Dopo la condanna la famiglia della giornalista etnea si oppose all'esecuzione del presunto assassino, dichiarando che "l'uso della violenza è sbagliato sempre".

Rizzoli ha pubblicato (acquistabile esclusivamente on line) un libro dal titolo “Il Cielo degli Ultimi” che contiene i migliori reportage della giornalista del Corriere ed un DVD il cui trailer è disponibile su Ytube.

Maria Grazia rendeva onore alla categoria dei giornalisti e alla sua città natale.

Sapeva che la missione di un cronista è conoscere e comunicare la verità. Non aveva paura delle conseguenze, non cercava scorciatoie né sponsorizzazioni da parte delle segreterie dei partiti. Per questa sua onestà ed il coraggio, ha pagato con la vita e purtroppo questo è troppo spesso il "prezzo della verità" ....

2 commenti:

XPX ha detto...

Mi unisco al ricordo ...
Buona serata ;-(

alduccio ha detto...

E il prezzo della verità che ci rende liberi. E ho come l'impressione che diventi sempre più alto ...
Ho seguito la conferenza del presidente: c'è un'aria troppo decisionista e presidenziale in giro.

Grazie del commento e del supporto.
Aldo